Pasta frolla

Oltre a cucinare, gustare i cibi è stato sempre un punto debole. Fin da piccola all’asilo quando per pranzo Suor Giusta chiedeva: “Chi ne vuole ancora?” – tra le mani alzate si riconosceva sempre la mia. La bambina bionda sempre pronta a mangiare con piacere i pasti che le venivano preparati. Per non parlare di quando chiedevano il bis delle “brustacchine” – così erano chiamate le patate che avanzavano nel fondo della pentola, un pochino bruciate ma tanto buone e croccanti.

Con il tempo poi ho raffinato i miei gusti e cucinando ho imparato a conoscere e apprezzare nuovi sapori. Così è stato ad esempio per i carciofi, prima li odiavo ora li amo.

Provando metodi diversi e seguendo i consigli di tutti ho sempre cercato di migliorare le ricette base delle quali sono incondizionatamente legata. Provo, riprovo, mescolo, aggiungo, sottraggo, ma alla fine arrivo a scegliere la ricetta definitiva. Ne ho diverse e con il tempo le condividerò con voi.

Adoro sperimentare ma come molti sanno, non amo perdere tempo, quindi, trovare la combinazione ideale da adattare a più ricette per me è davvero importante.

Oggi vi voglio presentare la pasta frolla. Molte sono le soluzioni che ho sperimentato su indicazione di manuali, fogli volanti di amici, parenti, zie, nonne, cugine delle zie, amiche delle cugine delle amiche. Alla fine però, solo una ha prevalso sulle altre. La combinazione che vi propongo è la base per molte mie ricette e sicuramente quella che preferisco.

PASTA FROLLA

La pasta frolla, per definizione, deve essere friabile al palato e non deve risultare dura, tanto meno troppo morbida. Questa preparazione ha origine già nel lontano anno 1000 ma ha fatto la prima comparsa nei libri di cucina solo intorno al ‘700.

Ideale per tradizionali crostate di frutta, ma anche per gustose torte con cioccolato, crema pasticcera, panna montata o confettura. Perfetta per preparare dei graziosi pasticcini o dei biscotti.

PASTA FROLLA4

Aggiungi un pò di fantasia, decorala a tuo piacere e il tuo palato gioirà!

 

100g zucchero

100g burro

2 uova

250g farina

1 lievito

1 cucchiaio zucchero a velo

un pizzico di sale

1 limone

 

Unire in una terrina lo zucchero con il burro e mescolare bene. Aggiungere poi uova e farina, quindi lo zucchero a velo, un pizzico di sale e la buccia di un limone grattugiato. Infine il lievito.

Disporre su una base a piacere per torte ed infornare nel forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.

Trackback from your site.

Comments

Lascia un commento